it

Piani destabilizzanti per un futuro più verde

Quasi due anni dopo l'adozione da parte delle Nazioni Unite del "Trasformare il nostro mondo: l'agenda del 2030 per lo sviluppo sostenibile", lo Zambia ha ospitato il primo "Forum sull'infrastruttura privata per la crescita verde e la creazione di posti di lavoro dignitosi".

Organizzato dal programma finanziario finlandese Zambia Green Jobs (ZGJP), dal governo dello Zambia e dal governo della Finlandia, in collaborazione con il Centro e il programma ILO Green Jobs, l'evento si è svolto a Livingstone, Zambia, il 6-8 Settembre 2017. L'evento è stato inaugurato dal Ministro del Lavoro e della Sicurezza Sociale dello Zambia, Joyce Nonde-Simukoko, e ha visto la partecipazione di delegati di alto livello, tra cui il Ministro dell'occupazione della Finlandia, Jari Lindstrom, il Ministro del commercio e dell'industria dello Zambia, Margaret Mwanakatwe, l'Ambasciatore finlandese in Zambia, Timo Olkkonen, e direttore dell'ILO per Zambia, Malawi e Mozambico, Alexio Musindo.


I diabttiti al Forum si sono concentrati sull'attuazione dell'obiettivo di sviluppo sostenibile (SDG) 8 e il ruolo potenziale del settore privato nel promuovere la crescita verde in Africa. A partire dal programma Zambia Green Jobs, la piattaforma di apprendimento interattiva si è basata sulla conoscenza collettiva di 150 aziende, responsabili politici, partner sociali e professionisti dello sviluppo di più di 25 paesi in Africa e altrove, tra cui rappresentanti del partenariato per l'economia verde (PAGE) e SWITCH Africa Green.


"L'SDG 8 sta per integrare ciò che va bene per le persone con ciò che è adatto per le imprese, oggi e per le generazioni future", ha dichiarato il direttore  dell'Ufficio ILO regionale nella sua osservazione finale. "Con l'adozione di pratiche sostenibili, le aziende possono ottenere un vantaggio competitivo, aumentare la loro quota di mercato e aumentare il valore degli azionisti. Allo stesso tempo, la crescente domanda di prodotti "verdi" ha creato importanti mercati in cui gli eco-imprenditori affilati hanno beneficiato di ricompense ".


Ha concluso: "Non abbiamo un Pianeta B. Noi non abbiamo altra scelta che cambiare il nostro sviluppo, le nostre produzioni, e il modo in cui spingiamo i confini del pianeta per noi e per le generazioni future. Il verde è il futuro. I lavori verdi sono il futuro ".


Attraverso dibattiti tematici e settoriali, i partecipanti hanno utilizzato le tecniche di apprendimento "Future Foresighting" per identificare i driver del cambiamento e valutare scenari complessi alternativi, che i paesi potrebbero affrontare nella transizione verso una crescita verde inclusiva.



Twitter - Matti Tervo Twitter - Matti Twitter Tervo‏ @METervo  https://twitter.com/METervo Sep 6
"Only disruptive plans are useful for the future" #future #greenafricaforum #green #growth #jobs #development

La governance inclusiva, il rispetto degli standard internazionali, gli investimenti nell'co-innovazione e tecnologie intelligenti, con le modifiche delle legislazioni nazionali sono stati individuati tra i principali fattori di sviluppo dei paesi africani, per accelerare il percorso di sviluppo sostenibile.


I materiali didattici possono essere consultati online qui:  www.itcilo.org/africa-forum-2017 e il dibattito continua presso a #greenafricaforum

Foto della cerimonia di apertura

Altre foto

 

International Training Centre of the ILO

Viale Maestri del Lavoro, 10
10127 Turin - Italy

Contattaci