it

Rumbidzai Katsande

Specialista del Lavoro e delle Risorse Umane, e Segretario generale del Consiglio per l'occupazione dell’ “Harare Municipal Undertaking”, Ministero del Lavoro. Partecipante al programma “Strengthening and Re-engineering Labour Administration and Labour Inspection”, Torino, dal 10 al 21 novembre 2014

Vuole raccontare ai nostri lettori il ruolo del Consiglio nazionale per l'occupazione in Harare, e il Suo ruolo in particolare?

Il Consiglio nazionale per l'occupazione si propone di far avanzare la giustizia sociale e la democrazia nei luoghi di lavoro per:

• dare effetto ai diritti fondamentali dei lavoratori previsti dalle norme del lavoro dell'ILO, come ratificato e sancito sia dalla Costituzione nazionale che dael diritto del lavoro;

• Fornire un quadro giuridico in cui i dipendenti ei datori di lavoro possono contrattare collettivamente per il miglioramento delle condizioni di lavoro;

• Promuovere delle norme di lavoro eque;

• Promuovere la partecipazione dei lavoratori nelle decisioni che riguardano i loro interessi nel mondo del lavoro;

• Applicare le disposizioni di legge, vale a dire garantire la risoluzione equa, efficace e rapida delle controversie e delle pratiche di lavoro ingiuste.

 

Il mio ruolo di Segretario Generale è di fornire un supporto tecnico e consulenza ai datori di lavoro, i lavoratori e le loro rispettive organizzazioni a richiesta. Partecipo alla preparazione, coordinamento, e revisione delle politiche del lavoro. Sono responsabile della gestione delle ispezioni del lavoro e dei sistemi di risoluzione delle controversie.  Mi occupo di ricerca e raccomando cambiamenti e strategie politiche in strutture operative e organizzative. Io sono anche responsabile del coordinamento delle attività di rafforzamento delle capacità istituzionali sia per il Consiglio nazionale per l'occupazione che per l'industria.

 

Che cosa significa giustizia sociale significa per Lei?

La giustizia sociale è promuovere un ambiente di lavoro sfidando l'ingiustizia e valorizzando le diversità. Nel posto di lavoro raggiungiamo questo, attuando i fondamentali principi e diritti dei lavoratori, come la libertà di associazione e la contrattazione collettiva; il diritto alla partecipazione dei sindacati e dei comitati dei lavoratori; divieto del lavoro forzato e del lavoro minorile; tutela dei lavoratori contro le discriminazioni; tutela del loro diritto ad eque norme di lavoro; e democrazia nei luoghi di lavoro.

 

Come formulate le Vostre campagne e programmi? Chi ha voce in quello che dovrebbe essere e come dovrebbe essere gestito?

Proceduralmente, faccio rapporto al Consiglio dopo aver analizzato i dati dagli ispettorati. La mia relazione si basa sull'analisi delle tendenze, la natura dei casi e controversie trattati, gli interventi effettuati, e la valutazione dei bisogni. Raccomando campagne e programmi e come devono essere intraprese per realizzare l'insieme degli obiettivi derivanti dalla valutazione dei bisogni. Il Board Research, Publicity, Training and Events Committee adotta poi le campagne e le raccomandazioni del programma.  Dopo l'adozione, le campagne e i programmi sono inclusi nel bilancio che la Commissione Finanze provvederà per l'assegnazione delle risorse. Strategicamente, il bilancio è redatto insieme al piano strategico annuale dell'organizzazione. In seguito, formulo tutte le decisioni amministrative e di gestione per quanto riguarda la progettazione e la facilitazione di tali programmi, assieme ad altri piani strategici. Questo comprende l’attuazione e la valutazione di tali campagne e programmi con un'ulteriore relazione al Consiglio.

Ad esempio, abbiamo lanciato campagne e programmi in materia di sicurezza e salute sul lavoro compresa la formazione per i rappresentanti dei lavoratori, il management e i consiglieri. La formazione è stata facilitata in collaborazione con NSSA, l'autorità specializzata in materia di SSL.

 

Quali altri tipi di organizzazioni percepite come lavorare per gli stessi obiettivi sei?

L'Organizzazione internazionale del lavoro e altri Consigli nazionali per l'occupazione per i vari settori con il sostegno del Ministero del Lavoro, servizio pubblico e dei servizi sociali.

Quali sono i possibili benefici della partecipazione al recente corso a Torino?

Il corso è stato informativo sia sulle questioni di amministrazione del lavoro che ispettorato del lavoro. Ho beneficiato per quanto riguarda la necessità di rafforzare e ri-qualificare l’amministrazione del lavoro e l’ispezione del lavoro. Il mio rapporto di feedback informerà le parti sociali a Harare sulla necessità di avviare un dialogo sociale per elaborare una politica di ispezione del lavoro sotto forma di un CBA per integrare la legislazione nazionale che abilita gli ispettori dell'industria. La politica deve specificare la condotta etica del datore di lavoro e dei lavoratori, i poteri di indagine degli ispettori e le sanzioni per essere rilasciato per tutte le impostazioni predefinite. A mio parere questo rafforzerà l’ispezione del lavoro in Harare.

Secondo me, non vi è bisogno di una riforma dei regolamenti di ispezione del lavoro a livello nazionale per rafforzare l'ispettorato e assicurarsi che sia indipendente dalle parti sociali, in termini di contratti e di dipendenza economica. I casi di studio per il Brasile, le ispezioni italiane e britanniche sono state molto informative sulla struttura di controllo sia per SSL e amministrazione del lavoro. Ho intenzione di scrivere un documento da sottoporre al Ministero del Lavoro durante l'esercizio di riforma in corso.

Ho anche beneficiato dei contenuti relativi alle norme sul lavoro, e l'amministrazione del lavoro nel contesto della riforma del lavoro, risorse, organizzazione del lavoro e del flusso di lavoro, la gestione e la definizione degli obiettivi per l'amministrazione del lavoro.

Non posso non parlare del ruolo dell’amministrazione del lavoro nel settore della protezione sociale, una presentazione di Luisa Guimaraes. E’ stata una presentazione emozionante che mi ha lasciato un’urgenza di tornare al mio paese e monitorare la registrazione del Trust Deed per i dipendenti della città di Harare, che era in corso nel periodo in cui ho frequentato il corso.

Tutte le presentazioni sono state rilevanti per me e sarà importante riprodurre concetti più avanzati o nuovi e integrarli nei sistemi della mia organizzazione e del mio paese.


Rumbidzai Katsande
Immagine corrente Immagine JPEG — 5 KB

International Training Centre of the ILO

Viale Maestri del Lavoro, 10
10127 Turin - Italy

Contattaci